“Processo mediatico”: la Figc difende la Juve dall’Antimafia

Il direttore generale della Federcalcio contro l’inchiesta sui rapporti tra società e clan. “Non fa bene al calcio”. Il presidente Bindi: “Le sue sono parole preoccupanti”
“Processo mediatico”: la Figc difende la Juve dall’Antimafia

“Mi sembra che l’Antimafia stia facendo un processo molto mediatico e questo non fa bene né al calcio, né tantomeno all’Italia”. Parola di Michele Uva, direttore generale della Federazione italiana giuoco calcio, che si scaglia contro la commissione parlamentare presieduta da Rosy Bindi perché si sta occupando dei rapporti tra ultras, criminalità organizzata e Juventus, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.