“Pentiti, così lo Stato rischia di svelare le loro identità”

L’avvocato degli ex boss: “Pagando con gli assegni fanno saltare le coperture”
“Pentiti, così lo Stato rischia di svelare le loro identità”

Un bonifico di alcune decine di migliaia di euro (in qualche caso anche centinaia), una somma parametrata su 5 anni di “stipendi percepiti”, per finanziare il nuovo progetto di vita: così lo Stato, fino a sei mesi fa, liquidava la collaborazione dei pentiti di mafia. Ma i tempi si sono fatti più duri anche per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.