Parola da abolire. È una forma velata di prostituzione

Il primo passo verso la civiltà sarebbe abolire la parola toy boy, e l’orrendo sostantivo speculare cougar, che presuppongono che una relazione tra un giovane uomo e una donna matura sia solo un sollazzo, la conquista di una preda, insomma una forma velata di prostituzione. Sembra facile e invece è impossibile, visto che quotidiani, tv […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.