Mudimbi, rap a misura di bambino ma a prova di adulto

Quando verso la fine degli 80 il Rap fa capolino in Italia, per Michel Mudimbi è come sentire il richiamo della foresta: inizia così a giocare con le melodie dapprima scrivendo versi semplici e al limite dell’ovvio. Poi evolve, costruendo rime politicamente scorrette, a tratti volgari – la sua prima canzone distribuita “a sua insaputa” […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.