Mps, la Bce nega la proroga. Dovrà intervenire lo Stato

Epilogo - La vigilanza europea non avrebbe dato più tempo al piano Jp Morgan, che va verso il naufragio. Il Tesoro studia l’acquisto dei bond subordinati. Il Cda: “Nessuno stop ufficiale”
Mps, la Bce nega la proroga. Dovrà intervenire lo Stato

Finisce come si sapeva da sei mesi la disastrosa gestione dell’affaire Monte dei Paschi: sulla banca senese – e non solo – potrebbe intervenire lo Stato. Come previsto, la Bce non concede ulteriore tempo all’istituto guidato dall’ad Marco Morelli per portare a termine l’aumento di capitale da 5 miliardi curato da Jp Morgan e Mediobanca […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.