Messico e piombo. Non è un Paese per giornalisti

Omicidio di una cronista, Norte chiude. Il reporter Grecko: “Situazione peggiorata con il presidente Nieto”
Messico e piombo. Non è un Paese per giornalisti

Ciudad Juárez, nello Stato di Chihuahua, nota per la guerra tra i vari cartelli del narcotraffico e decine di omicidi di giovani donne, è di nuovo al centro dell’attenzione per un caso senza precedenti: la chiusura del principale quotidiano El Norte a causa dell’assassinio della giornalista Miroslava Breach e delle minacce subite da altri reporter […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.