M5S, svolta nelle regole Grillo incorona Di Maio

Il candidato premier viene definito “capo della forza politica”. Ed è rivolta interna
M5S, svolta nelle regole Grillo incorona Di Maio

Formalmente sono regole, di fatto sono un passaggio di consegne. Parziale ma concreto, da Beppe Grillo, capo politico secondo lo statuto M5S, al prescelto ormai certo per Palazzo Chigi, Luigi Di Maio. “Candidato premier e designando capo della forza politica” si legge nel post sul blog del fondatore, che annuncia le norme per le candidature […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.