L’eterna rivoluzione del sangue sciolto

Non solo Di Maio - Il bacio dell’ampolla dalla Repubblica del ’99 al massone Garibaldi
L’eterna rivoluzione del sangue sciolto

Era il maggio del 1799, il glorioso Novantanove della laicissima Repubblica Napoletana, ed Eleonora Fonseca Pimentel esultava sul Monitore Napoletano, organo ufficiale del governo rivoluzionario e filofrancese: “Pure san Gennaro si è fatto giacobino”. Più modestamente, ieri sul Corriere della Sera, Massimo Gramellini nella sua rubrica in prima pagina ha vergato lamenti sabaudi perché la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.