Legnini si sfoga al bar del Csm

Legnini si sfoga al bar del Csm

Riunione (breve) e riservata ieri mattina al bar del Csm al quarto piano di Palazzo dei Marescialli, dopo l’uscita sui quotidiani delle nuove intercettazioni dell’inchiesta romana sull’ultima cricca che rischia di far cadere il ministro Angelino Alfano, e anche il governo. Il vicepresidente Giovanni Legnini, davanti a tutti i consiglieri, togati e laici, sbotta: “Sia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.