» Mondo
lunedì 05/12/2016

L’ecologista Van Bellen si fuma lo xenofono Hofer

Il ri-voto premia il prof europeista (e tabagista): “Sarò il presidente di tutti”
L’ecologista Van Bellen si fuma lo xenofono Hofer

Sono le 5 di una domenica pomeriggio dai colori splendidi e dall’aria fredda, appena sopra lo zero. All’Hofburg, la sede imperiale che oggi ospita la presidenza austriaca, i due candidati hanno già chiara la situazione. I dati sono inequivocabili: una sentenza. In ampio vantaggio c’è il professore ecologista Alexander Van der Bellen, che veleggia sopra […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Economia

Banche, lavoro, crescita: il duro ritorno alla realtà

Mondo

Brexit, atto secondo: la Corte suprema decide se serve il voto del Parlamento

Lahav 433, la polizia che toglie il sonno a Bibi
Mondo
La storia

Lahav 433, la polizia che toglie il sonno a Bibi

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×