Le mani della ’ndrangheta su Terzo Valico e Sì Tav

Clan e parlamentari 42 arresti. Nelle carte i parlamentari Caridi (Gal) e Galati (Verdini). Coinvolti D’Agostino (lista Oliverio) e lo “stagista” di Gasparri

La ’ndrangheta che sostiene i movimenti Sì Tav per beccarsi gli appalti del Terzo Valico. Non solo: onorevoli e il vicepresidente del Consiglio regionale calabrese indagati con gli uomini delle cosche. L’inchiesta Alchemia della procura di Reggio Calabria ha portato all’arresto di quarantadue presunti membri del clan Gullace-Raso-Albanese. Ma soprattutto rivela le infiltrazioni tra politica ed […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.