La ’ndrangheta che sostiene i movimenti Sì Tav per beccarsi gli appalti del Terzo Valico. Non solo: onorevoli e il vicepresidente del Consiglio regionale calabrese indagati con gli uomini delle cosche. L’inchiesta Alchemia della procura di Reggio Calabria ha portato all’arresto di quarantadue presunti membri del clan Gullace-Raso-Albanese. Ma soprattutto rivela le infiltrazioni tra politica ed […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lo Stato parallelo fa paura anche ai giornalisti

prev
Articolo Successivo

Il Borsellino Day senza pm: “Lo Voi li ha imbavagliati”

next