L’astronauta Nespoli prima dice sì, poi l’Esa nega il permesso

L’astronauta Nespoli prima dice sì, poi l’Esa nega il permesso

La mia partecipazione all’evento ‘Sum #01. Capire il futuro’ era stata inizialmente autorizzata dall’Agenzia Spaziale Europea, ma poi revocata facendo riferimento alle regole dell’Esa e al Codice di Condotta degli astronauti assegnati a una missione sulla Stazione Spaziale Internazionale”. Così l’astronauta Paolo Nespoli ha spiegato all’Ansa la sua mancata partecipazione alla manifestazione di Ivrea, che […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.