L’America vota Renzi e spinge Bersani sul No

L’ambasciatore Usa Phillips definisce la vittoria del No “un grande passo indietro”. L’ex segretario Pd: “Per chi ci prendono? Da non credere”. Cuperlo: “Ingerenza”

La vittoria del No al referendum sarebbe un “grande passo indietro” per attrarre gli investimenti stranieri in Italia, perché il vostro Paese “deve garantire di avere una stabilità di governo”. Le parole di John Phillips, ambasciatore Usa in Italia, durante un convegno al Centro studi americani (con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e Giuliano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.