“La ragazzina aveva paura che il prof finisse in galera”

La 15enne vittima degli abusi al liceo Massimo dei gesuiti era stata convinta a cancellare i messaggi e a non parlare, altrimenti avrebbe “rovinato” l’insegnante ora dietro le sbarre
“La ragazzina aveva paura che il prof finisse in galera”

Barbara (è un nome di fantasia) quando ha raccontato il rapporto che la legava a Massimo De Angelis, era preoccupata soprattutto per le conseguenze giudiziarie. Sapeva, insomma, che il suo insegnante, presso il facoltoso liceo romano “Massimo”, rischiava la galera. E lo sapeva anche il professore di latino, da martedì in cella per atti sessuali […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.