“La ragazza del treno”: non basta il best-seller per fare il capolavoro

Delundentissima trasposizione sul grande schermo del vendutissimo romanzo di Paula Hawkins: un thriller involontariamente comico
“La ragazza del treno”: non basta il best-seller per fare il capolavoro

Visto, si stampi? Piemme ha appena ristampato La ragazza del treno, romanzo assai venduto di Paula Hawkins, mettendo in copertina: “Dal best-seller mondiale ora un grande film”. Piemme fa il suo lavoro, ovvero prova a vendere i libri, e all’uopo può servire anche quel “grande film”: peccato che La ragazza del treno non lo sia. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.