“La politica non usi la scuola come un’arma impropria”

Eraldo Affinati - Dedizione e passione sono l’ambito della sua opera di insegnante e scrittore di grande impegno morale e civile
“La politica non usi la scuola come un’arma impropria”

“Il liceo breve non è una priorità, pensiamo piuttosto a evitare la dispersione e a motivare di più i docenti. Anche economicamente”. Il nuovo anno scolastico sta per iniziare e lo scrittore-insegnante Eraldo Affinati ha ben chiaro cosa aspettarsi. Ha letto le polemiche a proposito del liceo breve e della formazione dei nostri insegnanti? Che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.