» Economia
lunedì 11/09/2017

La burocrazia contro il presidio solidale

Continua a rimanere chiuso l’ambulatorio solidale di Tor Bella Monaca, punto di prima accoglienza sanitaria per gli ultimi della periferia più difficile di Roma. Sono passati quasi due mesi e la Regione Lazio non ha ancora trovato una soluzione. A chi interessano i locali dell’ambulatorio di via Aspertini 520? Sono stati promessi a un’altra onlus […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Economia

Pos obbligatorio, la storia di una rivoluzione già vecchia

Economia

Bonus under 30, rischio di un ‘gradone’ contributivo e di altri arbitraggi

Economia
sanitàko - In Italia ci sono 15mila abusivi

Una app smaschera i falsi dentisti

di
I segreti della febbre dell’oro
Economia
L’analisi

I segreti della febbre dell’oro

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×