Kechiche: più del sesso vale il destino (o il culo)

Kechiche: più del sesso vale il destino (o il culo)

Metti il culo sempre caro a Tinto Brass, metti l’Antoine Doinel di François Truffaut e, appunto, metti Abdellatif Kechiche. Se per Hitchcock il cinema era la vita liberata dai momenti di noia, per il regista franco-tunisino il cinema è la vita liberata dai momenti di cinema: fluviale (tre ore di durata), pianosequenziale, senza tagli e […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.