In quel presepe vivente di Como il sindaco fa Erode

Idea per allestire un presepe vivente, in occasione del Santo Natale, alla frontiera tra la città più ricca d’Italia, Como, e il Paese più ricco del mondo, la Svizzera. Gesù Bambino sia scelto tra le centinaia di minori non accompagnati che arrivano qui, insieme a centinaia di adulti, con la speranza di passare il confine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.