Ilva, fumata nera. Palla al nuovo governo

Calenda tenta il colpo in extremis ma i sindacati respingono la proposta: “Mittal non si smuove sugli esuberi”

Carlo Calenda fallisce il blitz per sbloccare la trattativa sindacale sull’Ilva a cui il nuovo acquirente, il colosso Arcelor Mittal ha subordinato l’acquisto del gruppo siderurgico in amministrazione straordinaria. Invece di lasciare il governo come l’uomo che ha risolto la vertenza più grande d’Italia, lascerà un’eredità pesante al nuovo esecutivo. Il tentativo era, va detto, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.