Il sindaco Pirozzi, Alberto Sordi della politica che dà del tu ai potenti: “È per la mia gente”

Amatrice - Il protagonismo dell’amministratore “eroe”: controlla, decide e telefona
Il sindaco Pirozzi, Alberto Sordi della politica che dà del tu ai potenti: “È per la mia gente”

Carne, muscoli e sangue del popolo, “sto con la mia gente, sono i miei fratelli. Io barcollo ma non mollo…”. Sergio Pirozzi non è più solo il sindaco di Amatrice, che per l’Italia è il luogo prediletto del dolore, della solidarietà e della fratellanza ritrovata. Il centro di gravità permanente della morte e poi della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.