Il politico che non ha risposte

Analisi del testo - Il programma dell’ex sindaco di Milano è fatto solo di domande e concetti vaghi
Il politico che non ha risposte

A luglio Giuliano Pisapia chiamò a raccolta, in piazza a Roma, le diverse anime della sinistra in vista di “una nuova casa comune”. Non si sapeva ancora di che granito fosse fatto, per cui, per capire che centrosinistra avesse in mente col suo Campo progressista – al di là del vago “Senza dimenticare il passato, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.