Il malinconico epilogo della legge Richetti

Giochi di ruolo - Il Pd la propone, poi la dimentica, infine la rilancia alla Camera e l’affossa al Senato
Il malinconico epilogo della legge Richetti

La precipitosa rincorsa del Partito democratico sui vitalizi porta il nome, suo malgrado, di Matteo Richetti. Al portavoce renziano del Pd va riconosciuto di aver scritto una legge che avrebbe permesso una riforma davvero radicale del trattamento privilegiato degli ex parlamentari. Al suo partito, invece, va attribuita la responsabilità di averla affossata. La legge Richetti, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.