» Mondo
martedì 19/07/2016

Il fantasma di Donald aleggia su Washington

Arrivano i barbari - Il partito lo avversa, i liberal sono increduli. Ma è il candidato più votato di sempre
Il fantasma di Donald aleggia su Washington

A Washington, Donald Trump ha già lasciato il suo marchio: il suo cognome a caratteri cubitali campeggia su una chiesa che l’immobiliarista di New York si appresta a trasformare in un hotel a cinque stelle. Anche se a novembre non riuscirà a conquistare la Casa Bianca, a meno di un chilometro dal cantiere, comunque questa […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Tra Pantere Nere e KKK: benvenuti al Circo Trump

Mondo

Il reduce nero nega il mito di Hollywood

“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”
Mondo
La storia

“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”

di
Navalny e il “pesciolino” che fa tremare lo “zar”
Mondo
Mosca

Navalny e il “pesciolino” che fa tremare lo “zar”

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×