Il fantasma di Donald aleggia su Washington

Arrivano i barbari - Il partito lo avversa, i liberal sono increduli. Ma è il candidato più votato di sempre
Il fantasma di Donald aleggia su Washington

A Washington, Donald Trump ha già lasciato il suo marchio: il suo cognome a caratteri cubitali campeggia su una chiesa che l’immobiliarista di New York si appresta a trasformare in un hotel a cinque stelle. Anche se a novembre non riuscirà a conquistare la Casa Bianca, a meno di un chilometro dal cantiere, comunque questa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.