Il fango del Raggi(ro) Romano

Torni dalle vacanze e trovi ciò che non ti aspetti: si parla del dramma del dopo terremoto? Della ripresa che non c’è? Della disoccupazione giovanile e dei licenziamenti che aumentano? Macché. Da un lato, il premier Renzi gigioneggia alle Feste dell’Unità attaccando D’Alema in odorama (“Sono fradicio. Probabilmente puzzo anche”, e s’annusa le ascelle davanti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.