I container (forse) a Natale: sono camerate senza bagni

Posti letto singoli in cinque metri quadri a testa Già due gare d’appalto per l’emergenza, ma nessuna certezza
I container (forse) a Natale: sono camerate senza bagni

Passeranno la notte nei dormitori. Stretti e inospitali. Non avranno una cucina e per mesi dovranno fare la fila ad una mensa comune a colazione, pranzo e cena. Fila anche la mattina per andare nei pochi bagni e per lavarsi. Anziani, bambini e portatori di handicap compresi. È il triste destino che toccherà agli sfollati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.