“Ho rifiutato inganni e film sexy. Sono un mago, mica un ciarlatano”

L’illusionista: “Mi hanno offerto cifre alte, la mia morale mi impedisce di truffare la gente”
“Ho rifiutato inganni e film sexy. Sono un mago, mica un ciarlatano”

“Aspettavo la domenica e i funerali. Per me una gioia. Allora ero un chierichetto a Venezia e ogni volta il prete si raccomandava: ‘Aldo, per favore, basta un solo cucchiaino d’incenso’. Non gli davo retta, ne utilizzavo quattro, poi quando uscivo dal tabernacolo mi piazzavo davanti alla bara: intorno a me creavo una sorta di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.