Gulen, da mentore a nemico giurato: “Gli Usa ce lo consegnino”

Gulen, da mentore a nemico giurato:  “Gli Usa ce lo consegnino”

Erdogan e il suo fedele premier Yildirim chiedono ora con toni minacciosi agli Usa di estradare in Turchia Fetullah Gulen. Il religioso miliardario autoesiliatosi dal 1999 è accusato di essere l’organizzatore del golpe. “Chi sostiene un nostro nemico non può essere considerato amico”, ha tuonato Yildirim, facendo salire la tensione con gli alleati. La Turchia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.