Fabebook si fa sexy per raccogliere più dati

Altro che privacy - Il social annuncia la funzione per gli incontri online: legittima la “schedatura”
Fabebook si fa sexy per raccogliere più dati

“La app di appuntamenti di Facebook sta finalmente rendendo sexy l’invasione della privacy”: il titolo di un articolo del Guardian è quanto meglio sintetizza la novità comunicata martedì dall’amministratore delegato e fondatore del social network, Mark Zuckerberg. Ha annunciato, aprendo la conferenza annuale degli sviluppatori, il lancio della nuova funzione di dating, di incontri online. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.