“Eduà, stai ccà!” Noi due al teatro Orfeo

Il ricordo - L’elogio funebre scritto da De Filippo, l’altro grande napoletano
“Eduà, stai ccà!” Noi due al teatro Orfeo

Pubblichiamo l’articolo di Eduardo De Filippo uscito su “Paese Sera” il 16 febbraio 1967. Erano più colorate le strade di Napoli, più ricche di bancarelle improvvisate di chioschi di acquaioli, più affollate di gente aperta al sorriso allora, quando alle dieci di mattina le attraversavo a passo lesto avevo quattordici anni per trovarmi puntuale al […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.