È tutto rock’n’ roll: anche il formicaio che lavora al palco

Il più grande spettacolo a pagamento di tutti i tempi organizzato secondo il volere del rocker: in armonia, come a una festa
È tutto rock’n’ roll: anche il formicaio che lavora al palco

Dicono, è solo rock’n’ roll, ma mi piace. Dicono bene, ma anche il rock’n’ roll prevede il lavoro di tanta gente, a partire dagli artisti, via via, fino all’ultimo degli operai che, finito il concerto, smonterà il palco. È da sempre così. Ma se il rock’n’ roll in questione è quello di Vasco Rossi, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.