“Dj Fabo, un mese dopo: che rabbia i politici-schiavi”

La mamma di Fabiano - ”Cosa direbbe se vedesse il Parlamento che non fa nulla?”. Un italiano ogni giorno va ancora a morire in Svizzera
“Dj Fabo, un mese dopo: che rabbia i politici-schiavi”

La stanza di Fabo nella sua casa di Giambellino è stata svuotata subito dopo la morte. Non per dimenticare, ma, al contrario, per non correre il rischio di trasformarla in un santuario. Per non confondere la sua vita con le cose. Oggi rimangono le fotografie appese alle pareti bianche. Colpisce il silenzio. Non ci sono […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.