“Dissi di pagare Russo e vedere cosa portava ma per me era lecito”

Il collaboratore del re degli appalti: “Nulla di illegale”
“Dissi di pagare Russo e vedere cosa portava ma per me era lecito”

Italo Bocchino parla per la prima volta dopo l’arresto di Alfredo Romeo: “Volevo attendere i tempi della giustizia ma dopo 40 giorni mi sono deciso perché ho un’immagine pubblica da difendere”. Cosa dice del carabiniere indagato per l’erronea attribuzione della sua frase su Tiziano Renzi? Non ho mai incontrato Tiziano Renzi. La frase su ‘l’ultima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.