Decreto Dignità, niente stretta sui contratti degli stagionali

Nell’ultima versione possibili i rinnovi senza causale, per evitare che aumentino i pagamenti in nero. Il Quirinale vigila sulle modifiche e alla fine firma il testo
Decreto Dignità, niente stretta sui contratti degli stagionali

In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale che ne stabilirà l’entrata in vigore, il decreto Dignità approvato il 2 luglio dal Consiglio dei ministri continua a cambiare, anche per l’attento monitoraggio esercitato dal Quirinale di Sergio Mattarella che ha seguito la stesura del provvedimento punto per punto prima di firmare, ieri sera, il testo definitivo. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.