Dall’automobile in sosta vietata alla veranda abusiva in casa: tutti i guai del capo dei vigili

Dall’automobile in sosta vietata alla veranda abusiva in casa: tutti i guai del capo dei vigili

Ad aprileavevano scoperto un barbiere abusivo che da anni tagliava barba e capelli ai vigili urbani all’ottavo piano della caserma di via Dogali con tanto di cartello e orari di ricevimento e lui, il comandante Vincenzo Messina, aveva negato tutto: “Facciamo controlli e multe, ci vogliono screditare ridicolizzandoci”. Ma quando, un mese dopo, il 5 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.