Da “Amarcord” a “Gomorra”. La Storia dietro la cinepresa

Da “Amarcord” a “Gomorra”. La Storia dietro la cinepresa

I film raccontano sempre due epoche. Una è quella in cui sono ambientati, il contesto storico in cui si dipana la trama. L’altra è quella in cui vengono realizzati”. A tenerle insieme analiticamente è Alberto Crespi, critico cinematografico de L’Unità e Hollywood Party, che licenziando per i tipi di Laterza Storia d’Italia in 15 film […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.