Consip, Marroni da Cantone “Sono il capro espiatorio”

Il teste chiave dell’indagine su Lotti e Tiziano Renzi, spinto a lasciare, vede il capo dell’Anac per un confronto sulle misure contro Romeo e coop
Consip, Marroni da Cantone “Sono il capro espiatorio”

“Il mio futuro? Non sarà certo in Consip, l’assemblea del 27 chiude un’esperienza bellissima per me. Sono un fedele servitore dello Stato e faccio il mio lavoro fino in fondo. È stato un onore lavorare per lo Stato italiano”. Al termine dell’incontro con Raffaele Cantone, il presidente dell’Anac, ieri il “quasi ex” amministratore delegato della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.