» Cultura
venerdì 07/04/2017

“Con le mie imitazioni riuscivo a fare ridere persino Totò”

L’artista salernitano ricorda il Principe De Curtis a 50 anni dalla morte: “Era una persona generosa, ma triste”
“Con le mie imitazioni riuscivo a fare ridere persino Totò”

Con il signor Mario Di Gilio, 89 anni da Salerno, basta socchiudere gli occhi per vivere un’esperienza vicina al misticismo, per trovarsi improvvisamente di fronte a Totò. L’imitazione è perfetta. “Lo sa che mi è capitano di telefonare a sua figlia Liliana (de Curtis), e scherzosamente di rimproverarla con la voce del padre? Ogni volta […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Caro Higuain, hai fatto bene però devi dire anche la verità

Cultura

Ovidio, il “poeta superficiale”

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×