Come fu che i neo-Dc scelsero i 5 Stelle

Avellino - Il duo Udc-Rivoluzione cristiana al ballottaggio si schiera per “il male minore”
Come fu che i neo-Dc scelsero i 5 Stelle

Negli anni 70 Indro Montanelli invitava a “turarsi il naso e votare Dc” per frenare l’avanzata comunista. Quarant’anni dopo, ad Avellino, gli eredi (poveri) della Dc e del simbolo scudocrociato si dicono, in privato, pronti a “ingoiare” e a votare al ballottaggio il candidato sindaco del M5S, Vincenzo Ciampi, pur di abbattere il potere locale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.