Capote ultimo scandalo: era già stato tutto scritto

Il “memoir” dell’assassino di “A sangue freddo”
Capote ultimo scandalo: era già stato tutto scritto

Nel 1966 usciva A sangue freddo, il libro di Truman Capote sulla strage della famiglia Clutter, festeggiato con un party leggendario e cinico al Plaza di New York, tra fiumi di Tattinger e abiti intonati alla copertina black- and-white, qualche mese dopo l’impiccagione dei “protagonisti”, gli assassini Richard Hickock e Perry Smith. Considerato la pietra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.