“Cambio nome al bar e così mi dissocio dalla ’ndrangheta”

Mafia a Milano - Il Lyons di Buccinasco per 30 anni è stato simbolo del potere dei clan. Il giovane titolare: via l’insegna di “famiglia”
“Cambio nome al bar e così mi dissocio dalla ’ndrangheta”

L’ufficio del vicesindaco sta al terzo piano. Comune di Buccinasco, hinterland ovest di Milano. Giuseppe Violi, classe ’79, è nervoso. Sa che la decisione da prendere è grave. Da oltre dieci anni è titolare del bar Lyons in via dei Mille a Buccinasco. Prima di lui c’era suo padre Antonio, originario di Platì. Il bar, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.