Bergamo, l’ex direttore del carcere mette nei guai anche la Regione

Lombardia - Indagati l’assessore Magoni e il leghista Malanchini, vicino al governatore
Bergamo, l’ex direttore del carcere mette nei guai anche la Regione

Intercettato, Antonino Porcino spiegava: “Io resto sempre in circolo, per qualsiasi cosa se posso essere utile, ora che poi ci sono le elezioni un’altra volta”. L’ex direttore del carcere di Bergamo due giorni fa è stato arrestato per corruzione e altre accuse. Per quasi vent’anni ha diretto la struttura di via Gleno. In realtà l’indagine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.