“Basta con Milano, tutta potere e talent show. Meglio Catania”

Il cantautore siciliano e il suo nuovo album, dove punta sul corpo. “Però in Italia siamo schiavi di un retaggio cattolico che ci induce ad abbassare la testa, sentirci in colpa, immersi nel peccato”
“Basta con Milano, tutta potere e talent show. Meglio Catania”

“Bisogna pur che il corpo esulti”. Mario Venuti scippa un verso alla Canzone dei Vecchi Amanti di Jacques Brel per descrivere il mood del suo album Motore di Vita. Occhio: qui non c’è traccia di malinconiche elucubrazioni da chansonnier. Al contrario, il nuovo disco scoppia di salute, celebrando una fisicità dionisiaca, notturna, sensuale e ballabile. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.