Anna Foa, ritornano i confini. Torna la punizione del confino

Un libro per imparare dagli errori e dagli orrori. E non riviverli
Anna Foa, ritornano i confini. Torna la punizione del confino

Improvvisamente, in una Europa che avrebbe dovuto essere rasserenata da 70 anni di pace, un’Europa dove abbiamo girovagato, liberi e felici come bambini, nell’area di Schengen (niente passaporti, niente soldati, niente controlli, niente limiti, sembrava una favola), è tornata una voglia di frontiera, l’invocazione mortuaria dei sacri confini (nel senso che tale invocazione ha generato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.