Adesso spara la mafia dei pascoli

Far west nel Messinese: l’obiettivo era Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi. Auto colpita, salvato dalla scorta. Fa gola il business dell’agricoltura. Crocetta: “È un golpe”
Adesso spara la mafia dei pascoli

Hanno ostruito la carreggiata con i massi per bloccare l’auto blindata e nel suo dormiveglia i pallettoni di lupara gli sembravano “sassi scagliati contro la vettura” che scendeva i tornanti di montagna che da Cesarò conduce a San Fratello, nel cuore dei Nebrodi: Giuseppe Antoci, combattivo presidente del Parco, deve la sua vita alla prontezza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.