A Roma il censimento dei sex worker

- Il 4,3 per cento è sieropositivo

Il mondo “invisibile” dei sex worker a Roma esce allo scoperto grazie a un’indagine della Fondazione Villa Maraini, agenzia nazionale per le tossicodipendenze della Croce rossa. Due anni di lavoro (2016-2018), 52 uscite in strada, 1651 sex workers incontrati (con un mercato di nove milioni di clienti l’anno) e 1902 test Hiv e Hcv somministrati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.