Prospettive

FT: così la guerra in Ucraina sta cambiando il mercato dell’artiglieria

Eccesso di domanda - Secondo le stime, al ritmo di fuoco attuale due settimane di bombardamenti ucraini impiegano la quantità di munizioni accantonata dagli Stati Uniti in un anno. Quello dell’artiglieria, soprattutto di piccolo calibro, è un settore ancora frammentato, ma il conflitto ucraino sta spingendo verso la concentrazione dell’industria

Di Financial Times
27 Novembre 2022

La guerra in Ucraina non si vincerà solo con il coraggio sul campo di battaglia, ma anche e soprattutto con le munizioni, merce sempre più rara in questo conflitto. Tra le varie certezze andate in fumo dopo l’invasione russa, infatti, oltre all’idea che l’Europa potesse fare affidamento sulla Russia per l’approvvigionamento di energia, c’è anche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui