L'analisi

FT: Il boom dell’inflazione ci riporta agli anni 70, e potremmo fare gli stessi errori

Scelte cruciali - La congiuntura attuale ha molte cose in comune con la crisi petrolifera. Le decisioni di allora furono sbagliate e provocarono crisi del debito in sud America e l'assalto allo Stato sociale in Europa. Oggi non siamo ancora alla stagflazione e gli istituti finanziari sono più solidi di 50 anni fa, ma il debito degli Stati è molto più pesante e aumenta le fragilità

Di Martin Wolf
19 Giugno 2022

Inflazione inaspettatamente alta, guerre tra Paesi produttori di materie prime, calo dei salari reali, rallentamento della crescita economica, timori di un inasprimento della politica monetaria e turbolenze nei mercati azionari. È lo scenario dell’economia mondiale di oggi, ma era anche quello dell’economia della fine degli anni ’70. All’epoca quella congiuntura fu chiusa (all’inizio degli anni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione