Ufficio del giudice di pace: affamati di mazzette, tra vino, capretti e stoccafisso

21 Maggio 2022

Il capretto, il vino, anche lo stoccafisso. Ufficio del giudice di pace di Sant’Anastasia: organizzazione, sviluppo e traffico dei doni per sostenere la fame del presidio giudiziario. Le intercettazioni disposte dal Gip del tribunale di Nola (l’inchiesta produrrà diverse ordinanze di custodia cautelare, come scrive il Corriere del Mezzogiorno) illustrano il conflitto gastrointestinale. Giovanni, coordinatore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.